CASSA EDILE Varese

Prestazioni Contrattuali

LAVORATORI - PRESTAZIONI CONTRATTUALI

Prestazioni contrattuali Visualizza PDF


PRESTAZIONI AI LAVORATORI

Gli operai dipendenti dalle Imprese Edili operanti nel territorio avranno diritto alle seguenti prestazioni collaterali secondo la disciplina operativa dell’allegato regolamento:

A) Prestazioni a importo definito

01) SUSSIDIO MATRIMONIO al lavoratore che contrae matrimonio: € 400,00.


02) SOGGIORNI ESTIVI per tutti i figli dei lavoratori compresi tra 6 e 15 anni.

03) RIMBORSO TICKETS - CURE TERMALI - FANGOTERAPIA - SPESE DI VIAGGIO per lavoratori bisognosi di cure termali e fangoterapie qualora inviati da INPS o ASL.

04) INTEGRAZIONE PER FORME TUBERCOLARI ai lavoratori ammalati di TBC: € 5,00 o € 10,00 giornaliere.

05) BORSA DI STUDIO PER I LAVORATORI E I FIGLI secondo il Bando annualmente indetto dal Comitato di Gestione della Cassa Edile.

06) CONTRIBUTO SPESE DIDATTICHE per i figli dei lavoratori iscritti per la prima volta alla prima classe elementare (€ 200,00), prima classe medie inferiori (€ 300,00), seconda classe medie inferiori (€ 150,00), prima classe medie superiori (€ 300,00).

07) CONTRIBUTO FREQUENZA ASILI NIDO pari ad € 500,00 per massimo di 30 domande.

08) RIMBORSO AI LAVORATORI IN TRATTAMENTO EMODIALITICO € 20,00 al giorno.

09) ASSEGNO A FAVORE DI PORTATORI DI HANDICAP € 650,00.

10) CONCORSO SPESE FUNERARIE(nel caso di decesso del lavoratore alla famiglia dello stesso verrà erogata la somma di € 550,00, ovvero di € 1.100,00 in presenza di figli minori; nel caso di decesso del coniuge o di un figlio del lavoratore al lavoratore verrà erogata la somma di € 550,00).

11) SUSSIDIO STRAORDINARIO


B) Prestazioni con massimali di spesa

12) ASSEGNI FAMILIARI PER INFORTUNIO (€ 40,00/60,00 per massimo tre mesi).

13) SUSSIDIO PER CURE DENTARIE (massimo € 800,00), LENTI OCULISTICHE (massimo € 200,00), e PROTESI ACUSTICHE (massimo € 800,00).

14) SUSSIDIO STRAORDINARIO PER MALATTIA SUPERIORE A 270/365 GIORNI (€ 250,00 per massimo 5 mesi).

15) PREMIO NATALITA’ (€ 250,00).

16) CONTRIBUTO PER VISITE MEDICHE SPECIALISTICHE (massimo € 200,00).

17) CONTRIBUTO FINALIZZATO AL RECUPERO DEL LAVORATORE E DEL CONGIUNTO ENTRO IL 1° GRADO DI PARENTELA, TOSSICODIPENDENTI € 1.500,00 annui.

18) CARENZA MALATTIA SUPERIORE A 7 GIORNI - All’operaio assente per malattia per un periodo superiore ai 7 giorni e fino a 14 giorni verrà erogato, per i primi 3 giorni di carenza, un sussidio aggiuntivo a quanto previsto dal c.c.n.l. 20 maggio 2004 per raggiungere il 100% della retribuzione oraria.


REGOLAMENTO PRESTAZIONI AI LAVORATORI

1) Lavoratore iscritto alla Cassa Edile di Varese, al momento dell’evento che origina la richiesta di prestazione, salvo diversa indicazione della prestazione e dipendente di impresa in regola con il versamento di percentuali e contributi.

2) Si deve trattare di lavoratore, non in prova, per il quale sia stato effettuato l’accantonamento per almeno 1.500 ore ovvero 800 ore di lavoro ordinario rispettivamente nei quattro trimestri solari o nel semestre solare antecedente la data dell’evento. Sono fatte salve diverse regolamentazioni definite per le singole prestazioni. Ai fini di tale requisito - 1.500 ore e 800 ore - si computano, nei limiti della conservazione obbligatoria del posto, anche le assenze per: servizio militare, malattia, infortunio, TBC regolarmente indennizzate, maternità, C.I.G. relativamente alle ore autorizzate dall’I.N.P.S., permesso retribuito, ore di assemblea retribuita previste dal C.C.N.L. e dalla Legge 20.05.1970, n. 300, ferie maturate e godute, festività, nonché i periodi lavorati in altre circoscrizioni territoriali purché coperti da accantonamenti presso Le Casse Edili ove viga il criterio di reciprocità.

Ai lavoratori provenienti da altre Province le prestazioni saranno erogate a condizione di reciprocità e a condizioni di accertata regolarità contributiva dell’azienda e qualora le stesse assistenze siano previste anche dalla cassa di provenienza.

Per i lavoratori assunti a tempo parziale le ore necessarie per avere diritto alle prestazioni e gli importi delle stesse saranno riproporzionati all’orario di lavoro prestato, risultante dal patto di assunzione. Allo stesso modo le prestazioni e gli importi delle stesse saranno riproporzionate e diminuite in funzione dell’orario di lavoro prestato.

- Il lavoratore decade dal diritto alle prestazioni della Cassa edile immediatamente nel momento che cessa il rapporto di lavoro con l’impresa, salvo che l’evento determinante la prestazione avvenga prima della cessazione del rapporto di lavoro e la relativa domanda sia presentata entro i 6 mesi dalla maturazione del diritto.

Nel caso di decesso per infortunio sul lavoro gli eredi hanno diritto alle prestazioni (colonie, contributo per spese didattiche, borse di studio), fino a 2 anni dalla data del decesso.

3) Le domande per poter usufruire delle prestazioni di seguito elencate dovranno essere inoltrate dal lavoratore alla Cassa Edile entro 6 mesi dalla maturazione del diritto, salvo diversa indicazione riportata nelle istruzioni delle singole prestazioni. Per tutte le prestazioni, quindi, é necessario che il lavoratore inoltri la relativa domanda. Qualora la domanda fosse presentata dal lavoratore nei successivi sei mesi l’ammontare della prestazione sarà al 50%. Dopo complessivi dodici mesi dalla maturazione del diritto non verrà erogata alcuna prestazione.

4) Il diritto all’erogazione della prestazione é acquisito nel momento della presentazione della domanda, qualora ricorrano le condizioni contrattuali. Se in tale momento l’impresa non é in regola con il versamento di percentuali e contributi l’erogazione viene temporaneamente sospesa pur valendo il diritto come sopra spiegato. L’erogazione verrà effettuata solo dopo che l’impresa avrà regolarizzato la propria posizione.

5) Per quanto riguarda il requisito di anzianità, verrà riconosciuta anche l’anzianità maturata presso altre Casse Edili, laddove é riconosciuto il principio di reciprocità.

6) Il tetto di spesa annuale delle prestazioni collaterali è pari allo 0,19% della massa salari, versata nell’esercizio scaduto, a cui si aggiunge lo 0,05% del contributo per prestazioni relative a carenza malattia, cure dentarie e specialistiche di cui all’Accordo del 25 luglio 2011.
L’importo così determinato pari allo 0,24% della massa salari versata nell’esercizio scaduto costituisce il tetto massimo delle prestazioni collaterali e sarà suddiviso in due parti uguali semestrali. Le prestazioni saranno liquidate entro giugno, per le domande presentate nel semestre ottobre/marzo, ed entro gennaio dell’anno successivo per le domande presentate nel semestre aprile/settembre. Eventuali avanzi di tale importo saranno aggiunti all’importo che si determinerà nell’anno successivo.

Viene inoltre costituito un sistema di "vasi comunicanti" così che in caso di incapienza di una determinata prestazione si andrà ad attingere al residuo di altre prestazioni, ancora capienti, a condizione che siano già state evase tutte le richieste specifiche delle prestazioni ancora capienti. Gli eventuali residui del primo semestre andranno ad incrementare le risorse del secondo semestre.
Qualora i residui non fossero tuttavia sufficienti ad esaurire tutte le richieste delle prestazioni senza capienza, i residui stessi saranno spalmati su tutte le prestazioni non capienti che, al loro interno, riproporzioneranno le erogazioni sul totale delle domande. Eventuali ulteriori residui riferiti all’anno di gestione saranno appostati su determinazione del Comitato di Gestione della Cassa Edile.

7) La data di decorrenza del presente regolamento di prestazioni collaterali é fissata al 1° marzo 2013.

ELENCO DI OGNI SINGOLA PRESTAZIONE E RELATIVE ISTRUZIONI

A) Prestazioni a importo definito

1) SUSSIDIO MATRIMONIO

E’ riconosciuto un sussidio al lavoratore che contrae matrimonio nella misura di € 400,00. La prestazione può essere erogata una sola volta.

Fare domanda e allegare:

- fotocopia del certificato di matrimonio rilasciato dal Comune o dall’autorità competente.

Visualizza modulo


2) SOGGIORNI ESTIVI

E’ previsto l’invio alle colonie marine e montane dei figli dei lavoratori compresi tra i 6 e i 15 anni di età.

Fare domanda, rispettando i requisiti particolari indicati nel bando emesso specificatamente ogni anno.

Visualizza modulo


3) RIMBORSO TICKETS - CURE TERMALI - FANGOTERAPIA E SPESE VIAGGIO

E’ previsto il rimborso tickets ai lavoratori, per fruizione di cure termali o fangoterapia a carico I.N.P.S. o A.S.L..

Agli stessi lavoratori sarà riconosciuto il rimborso delle spese di viaggio anche con mezzi propri fino ad un massimo di € 90,00.

Fare domanda e allegare:
- fattura ticket quietanzata;
- documentazione delle spese viaggio sostenute (o autocertificazione).

Visualizza modulo


4) INTEGRAZIONE PER FORME TUBERCOLARI

La Cassa Edile corrisponde al lavoratore affetto da forme tubercolari una indennità giornaliera (compreso sabato, domenica e festivi) di € 5,00 durante il periodo di ricovero in casa di cura (sanatorio), e di € 10,00 giornaliere durante il periodo post sanatoriale, pertanto fino a guarigione o stabilizzazione clinica avvenuta.
L’integrazione in oggetto é corrisposta per un periodo massimo di 24 mesi consecutivi purché il lavoratore sia assistito dall’I.N.P.S.. Tale assistenza cessa, qualora il lavoratore riprenda la propria attività lavorativa o si dimetta volontariamente dall’impresa dove prestava la sua opera dall’inizio della malattia.

Fare domanda, entro 6 mesi dalla data di pagamento dell’indennità corrisposta per lo stesso titolo da partedell’I.N.P.S..
e allegare:

- certificati medici o del luogo di cura, anche in fotocopia,
- fotocopia pagamento I.N.P.S..

Visualizza modulo


5) BORSE DI STUDIO PER I LAVORATORI E I FIGLI

E’ prevista l’assegnazione di borse di studio per i lavoratori e i figli dei lavoratori frequentanti Scuole Medie Superiori o Università.

Fare domanda, rispettando i requisiti particolari indicati nel bando emesso specificatamente ogni anno su indicazione delle parti contrattuali.

Visualizza modulo


6) CONTRIBUTO SPESE DIDATTICHE

Ai lavoratori iscritti alla Cassa Edile al 30 settembre di ogni anno ed in possesso dei requisiti per accedere alle prestazioni collaterali della cassa edile che abbiano figli che frequentano scuole elementari, medie inferiori e superiori verrà riconosciuto:

a) In occasione dell’iscrizione per la prima volta alla prima classe della scuola elementare dei figli di lavoratori dipendenti da imprese iscritte alla Cassa Edile di Varese al figlio del lavoratore viene corrisposto un importo pari a € 200,00 a titolo di concorso alle spese per materiale didattico.

Fare domanda entro e non oltre il 31 dicembre successivo all’inizio dell’anno scolastico.

Alla domanda vanno allegati:
- attestato di frequenza alla prima classe della scuola elementare rilasciato dalla scuola;
- il lavoratore dovrà produrre autocertificazione con indicazione del legame di parentela;

b) In occasione dell’iscrizione per la prima volta alla prima classe della scuola media inferiore dei figli di lavoratori dipendenti da imprese iscritte alla Cassa Edile di Varese al figlio del lavoratore viene corrisposto un importo pari a € 300,00 a titolo di concorso alle spese per materiale didattico.

Fare domanda entro e non oltre il 31 dicembre successivo all’inizio dell’anno scolastico.

Alla domanda vanno allegati:
- attestato di frequenza alla prima classe della media inferiore rilasciato dalla scuola;
- il lavoratore dovrà produrre autocertificazione con indicazione del legame di parentela;

c) in occasione dell’iscrizione per la prima volta alla seconda classe della scuola media inferiore dei figli di lavoratori dipendenti da imprese iscritte alla Cassa Edile di Varese, al figlio del lavoratore viene corrisposto un importo pari a € 150,00 a titolo di concorso alle spese per materiale didattico.

Fare domanda entro e non oltre il 31 dicembre successivo all’inizio dell’anno scolastico.

Alla domanda vanno allegati:
- attestato di frequenza alla seconda classe della media inferiore rilasciato dalla scuola;
- il lavoratore dovrà produrre autocertificazione con indicazione del legame di parentela;

d) in occasione dell’iscrizione per la prima volta alla prima classe della scuola media superiore dei figli di lavoratori iscritti alla Cassa Edile di Varese, al figlio del lavoratore viene corrisposto un importo pari a € 300,00 a titolo di concorso alle spese per materiale didattico.

Fare domanda entro e non oltre il 31 dicembre successivo all’inizio dell’anno scolastico.

Alla domanda vanno allegati:
- attestato di frequenza alla prima classe della media superiore rilasciato dalla scuola;
- il lavoratore dovrà produrre autocertificazione con indicazione del legame di parentela;

La prestazione verrà erogata una sola volta.

Visualizza modulo


7) CONTRIBUTO FREQUENZA ASILI NIDO

E’ previsto un contributo finalizzato a concorrere al pagamento della retta dell’asilo nido frequentato dal figlio del lavoratore. Tale assegno è fissato in un importo pari ad € 500,00 annue per domanda , per un massimo di 30 domande annue. Nel caso di superamento del numero di domande la Cassa Edile farà una graduatoria in base alla certificazione ISEE (Indicatore Situazione Economica Equivalente).
Fare domanda entro il 31 ottobre: la prestazione viene erogata in relazione all’anno di asilo nido conclusosi nel luglio del medesimo anno. Alla domanda occorre allegare:

- certificato di stato famiglia o autocertificazione;
- attestato di effettiva frequenza con indicazione delle rette effettivamente pagate nell’anno;
- certificazione ISEE (Indicatore Situazione Economica Equivalente).

Visualizza modulo


8) RIMBORSO AI LAVORATORI IN TRATTAMENTO EMODIALITICO

E’ previsto un rimborso ai lavoratori in trattamento emodialitico per l’importo in cifra fissa di € 20,00 al giorno, per le sole giornate di assenza parziale dal lavoro coincidenti con l’effettuazione del trattamento stesso.
La richiesta del trattamento economico ha cadenza semestrale con presentazione di rispettiva domanda.

Fare domanda e allegare:
- idonea certificazione medica e documentazione dell’Impresa di appartenenza attestante la prestazione parziale di attività lavorativa nel giorno di assenza per emodialisi. In deroga alle condizioni generali potranno presentare la domanda i lavoratori con un numero di ore denunciate non inferiore a 1000 ore nei quattro trimestri solari antecedenti il mese di fruizione e 500 ore nel semestre;

Visualizza modulo


9) ASSEGNO A FAVORE DI PORTATORI DI HANDICAP

A favore del lavoratore, del coniuge e dei figli del lavoratore, invalidi civili e/o portatori di handicap tutelati dalle seguenti Leggi: legge 381/70 - 382/70 - 118/71 - 18/80 - 508/88 - 509/88 - 289/90 e 104/92 la Cassa Edile eroga la somma annua di € 650,00.

Detta prestazione annuale é riconosciuta agli invalidi civili e/o portatori di handicap affetti da minorazioni in conseguenza delle quali hanno subito una riduzione della capacità lavorativa superiore al 45%.
La prestazione matura solo una volta nell’anno finanziario Cassa Edile (Ottobre / Settembre) e solo se il lavoratore avrà perfezionato il requisito del monte ore indicato al punto 2 del regolamento.

Fare domanda e allegare:
- fotocopia del verbale della Commissione sanitaria attestante la sussistenza delle condizioni di minoranza fisica, tutelate dalle predette leggi;
- stato di famiglia o autocertificazione.

In caso di domanda a favore del coniuge o dei figli:
- fotocopia della dichiarazione presentata all’Impresa per l’ottenimento delle detrazioni fiscali, che comprovi che il familiare sia a carico del richiedente la prestazione.
La prestazione é rinnovabile annualmente dietro presentazione di una nuova domanda corredata dai documenti confermativi la situazione invalidante.

Le richieste intese a recuperare la prestazione dovuta per l’anno finanziario già scaduto al 30 Settembre, saranno accolte solo se prodotte entro il 31 Marzo successivo l’anno finanziario

Visualizza modulo


10) CONCORSO SPESE FUNERARIE

a) In caso di decesso del lavoratore la Cassa Edile corrisponde al famigliare che ha sostenuto la spesa funebre un importo di € 550,00. Tale somma é di € 1.100,00 se ci sono figli minori.

b) In caso di decesso del coniuge o di figli che dallo stato di famiglia risultino conviventi nello stesso nucleo familiare la Cassa Edile corrisponde al lavoratore iscritto alla Cassa la somma di € 550,00.

Fare domanda e allegare:
- certificato di morte - fattura di spese funerarie intestata al famigliare;
- certificato di stato famiglia alla data del decesso, con indicazione dei legami di parentela, nel caso di decesso del coniuge o dei figli.

Visualizza modulo


11) SUSSIDIO STRAORDINARIO

E’ prevista l’erogazione di sussidi straordinari per i lavoratori che si trovino in condizioni familiari di particolare disagio economico e per eventi, quali ad esempio l’infortunio sul lavoro, che non rientrino nell’ambito di applicazione di altre prestazioni collaterali. Per quanto riguarda i lavoratori non più in forza è possibile richiederlo al
massimo entro un anno dalla risoluzione del rapporto di lavoro.

Fare domanda e allegare:
- stato di famiglia e documenti relativi alle spese sostenute, nonché di ogni altra documentazione necessaria.

B) Prestazioni con massimali di spesa

Visualizza modulo


12) ASSEGNI FAMILIARI PER INFORTUNIO

Ai lavoratori che hanno subito un infortunio sul lavoro, dal 91° giorno la Cassa Edile erogherà, per un massimo di tre mesi, un importo pari a 40,00 € mensili per i lavoratori che percepiscono in busta paga l’assegno per il nucleo familiare fino a 150,00 € mensili e di 60,00 € per coloro che usufruiscono di assegno superiore a 150,00 €. La maturazione del diritto alla prestazione coincide con il 91° giorno di infortunio. Il totale complessivo annuo a disposizione della Cassa Edile per tale prestazione é fissato nello 0,0032 % della massa salari da dividersi in due semestri.

Fare domanda e allegare:
- busta paga comprovante l’assegno percepito e buste paga senza percepimento dell’assegno familiare;

Visualizza modulo


13) SUSSIDIO PER CURE DENTARIE, LENTI OCULISTICHE CURATIVE E PROTESI ACUSTICHE

a) Ai lavoratori con anzianità di settore di almeno 2 anni, che necessitano di cure dentarie la Cassa Edile concede un sussidio a titolo di concorso spese, pari al 50% della spesa sostenuta. Tale sussidio, tuttavia, non potrà superare € 800,00 e potrà essere erogato allo stesso lavoratore solo una volta ogni anno.

b) Ai lavoratori con anzianità di settore di almeno 2 anni, che necessitano di lenti oculistiche curative la Cassa Edile concede un sussidio a titolo di concorso spese, pari al 50% della spesa sostenuta.
Tale sussidio, tuttavia, non potrà superare € 200,00 e potrà essere erogato allo stesso lavoratore solo una volta ogni 2 anni.

c) Ai lavoratori con anzianità di settore di almeno 2 anni, che necessitano di protesi acustiche, la Cassa Edile concede un sussidio a titolo di concorso spese, pari al 50% della spesa sostenuta. Tale sussidio, tuttavia, non potrà superare € 800.00 e potrà essere erogato allo stesso lavoratore solo una volta ogni 2 anni.

In ogni caso il fondo annuo complessivo a disposizione per tali assistenze é fissato nello 0,1305% della massa salari da dividersi in due semestri.

Fare domanda e allegare:
- copia della fattura/ricevuta fiscale quietanzata (la Cassa Edile si riserva di chiedere l’originale che, nel caso, sarà poi restituito al lavoratore);
- prescrizione del medico o del tecnico ottico per contributo lenti oculistiche e protesi acustiche.

Visualizza modulo


14) SUSSIDIO STRAORDINARIO PER MALATTIA SUPERIORI A 270/365 GIORNI

Nel caso in cui la malattia del lavoratore superi il periodo di conservazione del posto per malattia la Cassa Edile riconosce per ogni mese intero di malattia euro 250,00 per un massimo di 5 mesi; il lavoratore dovrà fare domanda e fare pervenire copia della certificazione medica relativamente ai mesi oggetto della richiesta. Il fondo annuo complessivo per questa assistenza è fissato nello 0,0065% della massa salari da dividersi in due semestri.

Visualizza modulo


15) PREMIO NATALITA’

Alla nascita di un figlio al dipendente che fa valere nell’ultimo biennio, scaduto al 30 settembre precedente l’evento, 2100 ore in provincia di Varese (in deroga al punto 2 del regolamento) sarà corrisposto un sussidio del valore di € 250,00. Il fondo annuo complessivo per questa assistenza è fissato nello 0,0236% della massa salari da dividersi in due semestr.

Fare domanda e allegare:
- certificato di stato famiglia.

Visualizza modulo


16 ) CONTRIBUTO PER VISITE MEDICHE SPECIALISTICHE

Su domanda da inoltrarsi entro il 30 aprile dell’anno successivo viene concesso un contributo sulle spese sanitarie sostenute dal lavoratore anche per i familiari fiscalmente a carico relative ad accertamenti diagnostici, visite specialistiche, nonché i tickets relativi alle suddette prestazioni, effettuate presso strutture pubbliche, per fatture o idonee documentazioni che nel loro complesso comportino una spesa per ogni nucleo familiare superiore a 130,00 €. Il contributo sarà di € 100,00 per spese sostenute fino a € 400,00; € 150,00 per spese >400,00 e <600,00; € 200,00 per spese > a 600,00 €.

Il fondo annuo complessivo per questa assistenza è fissato nello 0,0107% della massa salari.

La prestazione è intesa per spese sostenute nell’anno solare, da gennaio a dicembre. In deroga al punto 6 del regolamento questa prestazione è annuale e verrà liquidata entro giugno dell’anno successivo a quello di riferimento. Il lavoratore dovrà essere iscritto alla Cassa Edile alla data di presentazione della domanda. In deroga al punto 3 del regolamento non è ammesso il ritardo di sei mesi per la presentazione della domanda.

Fare domanda e allegare:
- certificato di stato famiglia o autocertificazione;
- dichiarazione dell’impresa attestante che trattasi di familiare fiscalmente a carico o copia dell’ultimo modello CUD rilasciato dal datore di lavoro;
- copia documentazione delle spese sostenute (la Cassa Edile si riserva di chiedere gli originali che, nel caso, verranno restituiti al lavoratore).

Visualizza modulo


17) CONTRIBUTO FINALIZZATO AL RECUPERO DEL LAVORATORE E DEL CONGIUNTO ENTRO IL 1° GRADO DI PARENTELA, TOSSICODIPENDENTI

E’ previsto un contributo finalizzato a concorrere al recupero del lavoratore moglie e figli, tossicodipendenti iscritto alla Cassa Edile, che viene erogato nei seguenti termini: assegno fino a un massimo di € 1.500,00 annue, a Istituti, Enti, Comunità di comprovata esperienza e serietà nel campo della lotta alla tossicodipendenza, dove é in cura il tossicodipendente che volontariamente accede ai programmi terapeutici e di riabilitazione. Il totale complessivo annuo a disposizione della Cassa Edile per tale prestazione é fissato nello 0,0009% della massa salari da dividersi in due semestri.

Fare domanda a cura dell’Istituto / Ente / Comunità ed inoltrarla in forma riservata direttamente alla Cassa Edile.

Per detta prestazione, se il soggetto da recuperare é il Lavoratore, non é richiesto il requisito dell’accantonamento per almeno 1.500 ore ovvero 800 ore di lavoro, così come descritto al punto 2 di detto regolamento.

Visualizza modulo


18) CARENZA MALATTIA SUPERIORE A 7 GIORNI

All’operaio assente per malattia per un periodo superiore ai 7 giorni e fino a 14 giorni verrà erogato, per i 3 giorni di carenza, un sussidio aggiuntivo a quanto previsto dal C.C.N.L. 20 maggio 2004 per raggiungere il 100% della retribuzione oraria.

* Il sussidio aggiuntivo sarà erogato fino allo 0,0646% della massa salari, di cui due terzi al primo semestre (ottobre - marzo) riportando gli eventuali residui al secondo semestre. Pertanto la prestazione in parola sarà erogata alla scadenza dei sopraddetti semestri in modo da consentire alla Cassa Edile il conteggio di verifica e di eventuale riduzione pro-capite.

Non occorre fare domanda.

Per ulteriori informazioni ci si può rivolgere alla Cassa Edile, oppure direttamente presso i seguenti uffici delle Organizzazioni Sindacali:

FeNEAL-UIL Via Cairoli 5 - 21100 Varese Tel./Fax 0332.283040
FILCA-CISL Via Luini 5 - 21100 Varese Tel./Fax 0332.231257
FILLEA-CGIL Via Bixio 37 - 21100 Varese Tel. 0332.276238 - Fax 0332.262002